Insanguinati dal razzismo

Insanguinati dal razzismo

30.11.2014 - 14:58

0

A leggere le esplosioni di razzismo, che spesso insanguinano l’America, ci si domanda con terrore cosa mai potrebbe accadere se un giorno questo malanno mentale aggredisse anche gli italiani. Penso, perciò, a piccole città attraversate da un lampo di razzismo e da una follia omicida, come in più città americane è accaduto in questi mesi. Al razzismo non c’è scusante, né ragione che tenga. E’ prima un malessere, poi diventa un comportamento e porta solo devastazione e morte. Alcune città americane, hanno il coprifuoco dal momento che si temono reazioni dei neri contro i bianchi e, comunque, di continuare una catena di omicidi che ci allontana sempre dalla civiltà.
Ho sempre detto che gli italiani non sono razzisti e lo confermo, anche quando assistiamo a fatti di cronaca che qualche dubbio potrebbero farlo insorgere. Non siamo razzisti ed è una gran fortuna e del razzismo (pensiamo ai campi di concentramento tedeschi), ne abbiamo subito amaramente i comportamenti. In genere, quando si fanno questi discorsi, ci si augura, si spera, si prevede: ebbene no, non credo che si possa sperare alcunché in America, dal momento che questi fenomeni, non solo si ripropongono in tempi stretti, ma fa proprio parte di un certo americano, un insano razzismo nei confronti di popolazioni diverse, di colore e non solo. Pensate un po' a quanto successo ebbe molti anni fa, il film “Indovina chi viene a cena?” e lo stupore riguardava il fatto che quell'invito era stato accettato da una persona di colore. Ma centinaia di ore di televisione, per quanto interessanti, non hanno evitato - ripeto - che alcune città americane si siano di recente insanguinate per razzismo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Paradiso delle signore, Alessandro Cosentini festeggia il compleanno sul set. Gli auguri di Flavia Brancia
Soap

Paradiso delle signore, Alessandro Cosentini festeggia il compleanno sul set. Gli auguri di Flavia Brancia

Alessandro Cosentini, l'attore che nella fiction di Rai1 Il paradiso delle signore impersona Cosimo Bergamini, il 19 febbraio ha festeggiato il compleanno sul set. Cosentini è nato 34 anni fa in Calabria. A festeggiarlo, con post sul suo profilo Instagram, tutti i colleghi. Flavia Brancia di Montalto (Magdalena Grochowska) ha dedicato al collega anche un simpatico video. Nella serie Bergamini è ...

 
Gianna Nannini canta in auto con la figlia Penelope che conosce perfettamente la canzone "Motivo"
Social

Gianna Nannini canta in auto con la figlia Penelope che conosce perfettamente la canzone "Motivo"

Gianna Nannini mostra sempre più spesso attimi della sua vita privata, utilizzando il suo profilo ufficiale Instagram.  Bellissimo il video della cantante in auto con la figlia Penelope, con la bambina che chiede alla madre di cantare la sua canzone Motivo. La cantante senese inizia "Sai ci son rimasta male..." e poi è la piccola Penelope a proseguire, dimostrando di conoscere a memoria tutta la ...

 

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015