Vietato dire non ce la faccio più

Giulio, sognatore con i piedi per terra

14.09.2015 - 14:15

0

La storia di Giulio è la storia di un sognatore con i piedi per terra "fin da bambino sognavo di lavorare nell'abbigliamento, ma non ho mai saputo disegnare, quindi non avrei mai potuto fare lo stilista". Eppure da sempre dimostra gusto, amore per i vestiti e, confessa sorridendo, "anche per lo shopping. Mi è sempre piaciuto comprare. Persino troppo!" Così, subito dopo la Maturità, Giulio trova lavoro come commesso in un negozio di abbigliamento di un'importante catena nazionale. Quei cinque anni come dipendente sono l'occasione di cui far tesoro per imparare tutto ciò che c'è da sapere: come fare gli allestimenti, come stare al pubblico. Giulio si fa ben volere dai clienti, riesce a conquistare tutti con i suoi sorrisi e un pizzico di spietata sincerità. Non manca niente nella vita di Giulio: tante amicizie, una bella famiglia, un lavoro sicuro e che ama. Eppure un giorno come un altro, passeggiando sul lungomare di Livorno si chiede se sta realizzando i suoi progetti di bambino. Se davvero è quello il futuro che aveva immaginato. "É successo tutto in fretta. Il giorno dopo ho chiesto a mia madre -e se aprissimo un negozio?- poi mi sono subito pentito". La paura fa da contrappeso ai suoi obiettivi, ma la madre crede fortemente in lui e sarà proprio lei l'acceleratore del suo sogno "se non fosse stato per lei, oggi questo non ci sarebbe" Con gli occhi pieni di gratitudine ed orgoglio, guarda il suo negozio , quasi con un sospiro di sollievo, come a dire "volevo questo e ce l'ho fatta". Ma non è stato così semplice "Mio padre è in mobilità, mia madre è un'impiegata. Aiutarmi ha significato un grande sacrificio da parte loro. Ma hanno scelto di sostenermi perché si fidano di me". Oggi la fiducia verso il figlio viene ampiamente ricompensata, hanno scommesso su di lui ed hanno avuto ragione. "La vita mi è cambiata. In un certo qual modo lavorare come titolare è più duro che come dipendente. Non ho più un giorno libero, lavoro 12 ore al giorno. E i rischi ora sì che sono grossi." Ma se crescono le paure, di sicuro lo fanno anche le gratificazioni "Non credevo di potercela far, invece le mie ex colleghe, il mio migliore amico, la mia famiglia, soprattutto mia madre hanno creduto nelle mie capacità". La fiducia nelle sue potenzialità da parte delle persone che gli vogliono bene, ha significato per Giulio il coraggio di rischiare. Perché a volte basta qualcuno che ci ama a ricordarci quanto valore abbiamo per tornare a rincorrere i propri sogni. E Giulio oggi può dire di averli raggiunti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia
Lo stop a Paolo Savona

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia

Con un comunicato ufficioso il Quirinale ha fatto sapere di non accettare diktat sul ministero dell'Economia da parte di Matteo Salvini e Luigi Maio, di fatto sbarrando la porta al professore Paolo Savona. Verto che la Costituzione prevede un confronto fra il premier incaricato (il professore Giuseppe Conte) e il capo dello Stato (Sergio Mattarella) sulla squadra ministeriale. E per i compiti del ...

 

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015