Il cassetto dei sogni

Il cassetto dei sogni

10.08.2015 - 11:12

0

La disoccupazione giovanile ha costretto molti a riaprire il famoso "cassetto dei sogni". Questo è quello che ha fatto Riccardo, laureato in Psicologia, con un Dottorato di ricerca. "Da anni avevo l'idea di creare qualcosa che si muovesse lungo due direttrici: il ritorno alla campagna e l'interscambio tra disabili e non: una fattoria sociale" Gli ultimi mesi di dottorato, in cui capisce che all'Università non c'è possibilità di un inserimento lavorativo, rispolvera questo progetto e si mette in moto per realizzarlo. "Tutto questo nasce dalla forza della disperazione, dalla necessità di reinventarsi" Sarà questa la spinta che intreccerà il destino di Riccardo con quello di altri quattro coetanei. Come Sandro, studente di informatica umanistica, alla ricerca di un lavoro e da sempre impegnato nel volontariato. Anche per lui si crea l'occasione di coniugare le abilità informatiche con l'impegno nel sociale. É lui "il contraddittorio quello che non essendo quasi mai d'accordo, spinge anche gli altri a riflettere". Andrea invece è educatore e apicoltore, si potrebbe definire "lo zen del gruppo, quello che parla perfino con le api". Francesco, perito agrario parmigiano, si è trasferito nella provincia di Siena proprio per questo progetto ed è il concreto del gruppo. E poi Irene, laureata in Scienze politiche, che gestisce la comunicazione con il terzo settore, una sorta di tramite con "il fuori". Così il 4 Febbraio 2014 nasce la loro fattoria sociale. Ciascuno ha messo in campo le proprie competenze e ne ha acquisite di nuove. Riccardo racconta dello sforzo fatto per riprendere in mano i terreni "Il 2014 è stato l'anno zero, un anno di sperimentazione i cui risultati sono andati soprattutto in regalo ad amici e parenti". Oggi invece i prodotti vengono venduti a vari locali del territorio senese. Di pari passo si muove l'aspetto socio-terapeutico. "L'obiettivo è quello di creare un arricchimento reciproco, uno scambio bidirezionale tra soggetti con e senza handicap." A questo scopo Riccardo ha continuato a formarsi, con un master in Interventi assistiti con animali (I.A.A.), più noto come pet therapy. Attualmente le fattorie sociali in Italia sono poche, ma c'è sempre maggiore attenzione intorno al mondo dell'agricoltura sociale. Laddove esistono dagli anni '70 come in Olanda e in Inghilterra, si sono mostrate in grado di creare occupazione e un alleggerimento dei servizi sociali. Nel nostro Paese si tratta di progetti all'avanguardia proprio perché, paradossalmente, sono fondati sul tornare indietro, alla campagna. Questo essere "innovatori per caso" ha permesso ai cinque giovani e alla loro idea di vincere già due premi e di sperare che questo sogno appena nato possa avere futuro. Cinque teste e cinque anime, a volte difficili da conciliare, cariche di tutte le paure e i progetti comuni a un'intera generazione, portano avanti con coraggio e fatica il proprio sogno. Oggi sta alla società accoglierlo per far sì che non resti un'utopia, ma una realtà sempre più concreta.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia
Lo stop a Paolo Savona

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia

Con un comunicato ufficioso il Quirinale ha fatto sapere di non accettare diktat sul ministero dell'Economia da parte di Matteo Salvini e Luigi Maio, di fatto sbarrando la porta al professore Paolo Savona. Verto che la Costituzione prevede un confronto fra il premier incaricato (il professore Giuseppe Conte) e il capo dello Stato (Sergio Mattarella) sulla squadra ministeriale. E per i compiti del ...

 

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015