Vietato dire non ce la faccio più

Roger e i clienti per amici

03.08.2015 - 10:23

0

Roger ha solo 14 anni quando lascia un piccolo paese della provincia di Salerno, per trasferirsi a Roccaraso, in Abruzzo, e frequentare l’Istituto alberghiero. L’opportunità di lasciare la cittadina natale, il desiderio di sentirsi meno controllati, tipico dell’età, uniti alla voglia di imparare un mestiere potendo già lavorare concretamente, sono la spinta a partire. “Andare via da casa così presto è un’esperienza che ti fa crescere tantissimo. Ho capito in fretta il valore dei soldi e i sacrifici che facevano i miei per noi figli”. In quei 5 anni di scuola, Roger conosce coetanei provenienti da tutta Italia “ho imparato che esistono tanti punti di vista, tante visioni del mondo anche solo nella stessa nazione. E’ stata anche una scuola di vita”. Dopo il diploma resta in Abruzzo lavorando come cuoco in due ristoranti. “Cucinare mi piaceva, ma mi mancava il contatto con la gente”. Così decide di raggiungere la ragazza, conosciuta all’alberghiero, che nel frattempo si è trasferita a Siena. Qui Roger trova subito lavoro come cameriere in vari ristoranti e poi in una pizzeria che segnerà una svolta nel suo destino. Con il passare del tempo si affeziona tantissimo a questo locale, così quando i proprietari decidono di metterlo in vendita, per lui non è un momento facile “mi dispiaceva perché quando lasci un posto di lavoro non lasci solo l’occupazione in sé, ma anche tutte le persone che ci girano intorno, i colleghi, la clientela”. Sarà proprio l’amore per il locale a far compiere a Roger una scelta coraggiosa e “anche un po’ incosciente: con altri due soci abbiamo deciso di comprare noi la pizzeria. Questo ha significato assumersi un rischio e soprattutto, a 24 anni, caricarsi le spalle di un mutuo è una scelta che comporta tante rinunce”. Tant’è che oggi sono rimasti due soci. A proseguire l’avventura con Roger, Simona “con lei si è instaurato un rapporto di amicizia e di fiducia reciproca. Per lavorare insieme, cercare di raggiungere un comune obiettivo, credo siano indispensabili trasparenza e confidenza”. A rendere ancora più bello il suo sogno, ha contribuito riuscire a dare lavoro, in questi anni, a tanti ragazzi, tra cui suo fratello William, che oggi, qui, fa proprio il pizzaiolo. Con un po’ più di sicurezze, il prossimo obiettivo è un maggiore dialogo tra tutti gli esercenti “la concorrenza dovrebbe essere uno stimolo a migliorarsi. Sarebbe davvero bello se tra tutti i commercianti, piccoli imprenditori, ci fosse un maggiore spirito di collaborazione, proprio per il bene della città”. L’allegria di Roger, il suo parlare sempre con tutti, rifiutarsi di fare solo il proprietario che deve far quadrare i conti, ma vivere pienamente la pizzeria, ha reso la maggior parte dei suoi clienti, soprattutto amici. La storia di questo giovane ragazzo campano sembra una favola moderna: in un momento di forte crisi economica, in cui anche il solo sognare è diventato un lusso, un giovane cameriere riesce a diventare il proprietario del locale dove lavora. Perché “ai bivi o prendi una decisione o torni indietro. Io ho preso una decisione. Ho fiducia in me in quello che ho scelto”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia
Lo stop a Paolo Savona

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia

Con un comunicato ufficioso il Quirinale ha fatto sapere di non accettare diktat sul ministero dell'Economia da parte di Matteo Salvini e Luigi Maio, di fatto sbarrando la porta al professore Paolo Savona. Verto che la Costituzione prevede un confronto fra il premier incaricato (il professore Giuseppe Conte) e il capo dello Stato (Sergio Mattarella) sulla squadra ministeriale. E per i compiti del ...

 

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015