Il principe arabo che tifa Grosseto

CALCIO

Il principe arabo che tifa Grosseto

04.08.2015 - 16:03

0

Era il 2003 quando Luciano Gaucci riuscì ad infilare la maglia numero 10 del Perugia (quella che era stata di un fuoriclasse come Miccoli) sulle spalle del figlio di un dittatore con l'hobby del pallone. Il patron del club umbro portò a Perugia Al Saadi Gheddafi, figlio trentenne del colonnello libico Muhammar, e a lui furono dedicate centinaia di copertine e un fiume di parole. Calcisticamente non fu un’operazione lungimirante, perchè il pupillo del comandante il campo lo calcò davvero poco, ma per il Perugia fu un’operazione di immagine che è rimasta nella storia.

Ma che potrebbe essere superata dall’arrivo in Maremma del principe Khaled bin Alwaleed, partner d’affari dell’imprenditore Massimiliano Pincione che ha comprato il Grosseto. Scoprire che il principe è un moderno e piacente giovane uomo, membro della numerosissima famiglia reale dell’Arabia Saudita, potrebbe far puntare i riflettori proprio sulla Maremma. E se poi, si scoprisse anche che il principe è single e... cerca moglie, il calcio potrebbe anche passare in secondo piano.

Anche se Khaled bin Alwaleed ha un curriculum che dimostra che, quando fa le cose, le fa davvero per bene.

Dal suo profilo Twitter, sul quale interviene spesso scrivendo sia in inglese che in arabo, un link rinvia al suo sito personale, nel quale, oltre ad una articolata biografia, vengono riportati i successi in campo professionale ed anche le tante attività benefiche di colui che viene sempre appellato come “Sua Altezza Reale”. Sulla home page del sito una frase che è il suo motto, “Non permettete a nessuno di limitare le vostre aspirazioni”, e che meriterebbe di essere adottato anche dal Grosseto.

La biografia Khaled bin Alwaleed è un uomo d'affari e imprenditore, fondatore di Kbw Investimenti e Kbw Consulenza, membro della famiglia reale dell'Arabia Saudita, appassionato di tecnologia, sostenitore dei diritti degli animali e una voce appassionata per l'energia imprenditoriale del Medio Oriente.
Nato a Stanford, in California nel 1978, Khaled ha trascorso la sua giovinezza in lezioni Riyadh-learning nel mondo degli affari e nell’attività di suo padre, prima di iniziare una carriera che lo ha portato tutto il mondo. Oggi, Khaled vive a Riyadh, mentre si concentra sulla costruzione del business Kbw.
Kbw investe in una gamma diversificata di imprese nel settore delle costruzioni di promettenti start-up tecnologiche. Recentemente Khaled ha acquisito Raimondi Gru, una società di gru italiana che ha 150 anni. Kbw è focalizzata sulla crescita non solo del Medio Oriente, ma anche del Brasile, nei settori delle costruzioni, petrolio e gas, infrastrutture, logistica, e mineraria.

La diversificazione Come risulta dagli investimenti di Kbw, la strategia della società è quello di investire in una gamma diversificata di imprese che, insieme, soddisfano le esigenze attuali e previste di una regione. Kbw è nata dalla consapevolezza che esistono sinergie tra le diverse imprese e la loro crescita può essere notevolmente migliorata se gli sforzi sono sincronizzati. Oltre alla sua attenzione sugli investimenti, Khaled sfrutta anche la sua conoscenza e la sua esperienza per fornire consulenza alle imprese attraverso Kbw Consulting.
Gli affari ed il padre Negli affari, Khaled attinge sia dagli insegnamenti appresi da suo padre, un uomo d'affari di successo self-made e fondatore della Kingdom Holding, che da quello che ha imparato nella sua carriera, continuamente alla ricerca di nuove opportunità. In particolare, il padre gli ha insegnato a fare investimenti prudenti in società che abbiano una storia solida e una chiara visione del futuro.

Le curiosità Sua Altezza è impegnato nella difesa dei diritti degli animali ed è appassionato di progetti di energia verde, tanto che è stato recentemente nominato presidente del Verde Forum Building (Sgbf) Trustee Consiglio, che riflette la sua convinzione che l'energia pulita e l'ambiente possono andare di pari passo con la crescita economica. In questo nuovo ruolo, Khaled lavorerà con le parti interessate nel mondo degli affari, il governo e il movimento ambientalista globale, per incrementare la bioedilizia in Arabia Saudita.

Le passioni Appassionato di tecnologia e futurologo, Khaled è alla costante ricerca della "prossima grande cosa." E 'un investitore e partner in TechnoBuffalo, un sito di notizie di tecnologia che è rapidamente cresciuto da 300mila pagine viste al mese a 15 milioni nel giro di tre anni. Collettivamente, Khaled ha interessi in più di 20 società in tutto il mondo. Quando non lavora, Khaled ama guardare e giocare a calcio, giocare a golf e tennis, guidare (le auto sono una passione), e rilassarsi nella sua casa. Uno dei suoi modi preferiti per rilassarsi è cucinare e sperimentare la cucina vegana, scelta fatta per motivi di salute, ma che si allinea anche con la sua difesa dei diritti degli animali. Si diverte a cucinare per gli amici e convincerli che la cucina vegana non è un sacrificio.

Grosseto lo aspetta Il principe Khaled è già stato a Grosseto in occasione delle trattative per l’acquisto della società. Nessuno lo ha notato, ma chi invece lo ha incontrato racconta di una persona di grande gentilezza e con una grande voglia di conoscere meglio questa terra. Quando i suoi affari glielo consentiranno sarà anche presente allo stadio in occasione delle partite. C’è da giurarci che tutti gli occhi, ed anche le macchine fotografiche, saranno puntati su di lui.
E non è detto che non si convinca a fare ulteriori investimenti sul territorio. Ma guai a proporgli affari farlocchi: essere preso in giro proprio non lo sopporta.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia
Lo stop a Paolo Savona

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia

Con un comunicato ufficioso il Quirinale ha fatto sapere di non accettare diktat sul ministero dell'Economia da parte di Matteo Salvini e Luigi Maio, di fatto sbarrando la porta al professore Paolo Savona. Verto che la Costituzione prevede un confronto fra il premier incaricato (il professore Giuseppe Conte) e il capo dello Stato (Sergio Mattarella) sulla squadra ministeriale. E per i compiti del ...

 

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015