Pari amaro

L'esultanza del Follonica dopo un gol al Bassano (foto Baldi)

FOLLONICA

Frenata Banca Cras, ma la classifica sorride ancora

29.10.2014 - 16:10

0

Gli occhi di tutti gli appassionati di hockey erano puntati sulla palestra comunale di San Daniele Po per il recupero della seconda giornata di campionato Banca Cras Follonica - Hockey Pieve 010. Match interessante perché poteva essere l'occasione giusta per i maremmani per compiere il balzo e raggiungere il terzo posto in classifica, a sorpresa, alle spalle di Forte dei Marmi e Cgc Viareggio. Invece i biancazzurri, hanno raggiunto quota 8, si sono dovuti quindi "accontentare" del quinto posto (avanti di una lunghezza ci sono Trissino e Breganze). La pista del Pieve si è rivelata piuttosto ostica e il Follonica ne è uscito con un pareggio (2-2). Nonostante la gara sia stata impostata da subito dai maremmani sono stati i padroni di casa a rompere gli equilibri, l'1-0 è arrivato dalla stecca del fresco campione d'Europa Ambrosio al 6' dopo diversi tentativi falliti dal Follonica. Dopo due giri di orologio il capitano Marco Pagnini ha portato il risultato in parità. Nella ripresa è ancora il Follonica a scandire il ritmo di gioco ma, come per il primo tempo, è il Pieve ad allungare sempre grazie ad un colpo di Ambrosio (che a fine gara avrà sbagliato tre tiri diretti). Il Follonica gioca nella metà campo avversaria ma fatica a trovare la porta difesa da Vallina, costruisce molto ma manca di lucidità nelle conclusioni. Si deve attendere il 16' della seconda frazione di gioco per annotare sul taccuino il pareggio del player-manager Polverini. Banca Cras sbaglia ancora troppo sotto porta e le decisioni arbitrali di certo non aiutano, il suono della sirena arriva sul definitivo 2-2, un pareggio che vale un punto e mette fine, per adesso, ai sogni di scalata pre partita dei maremmani. È furioso mister Polverini pochi minuti dopo la fine del match, consapevole di essersi lasciati sfuggire una bella occasione "abbiamo fatto noi la partita per tutto il tempo di gara, lo dimostra il fatto che abbiamo giocato sempre nella metà campo avversaria. Purtroppo anche stasera gli errori in attacco sono stati molti, se avessimo finalizzato tutto ciò che siamo riusciti a creare avremmo potuto dilagare. Poi - continua il player manager - devo dire che anche gli arbitri hanno inciso sul risultato con le loro decisioni discutibili, alcune espulsioni inesistenti e credo ci fossero almeno un paio di rigori a nostro favore che non sono stati fischiati". Sabato si torna in pista per la coppa Cers, il tour de force infatti continua con la trasferta in Svizzera in casa dell'Uri (sarà il sesto impegno in diciotto giorni), per il campionato si dovrà attendere martedì quando al palazzetto Armeni arriverà invece il Trissino.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...