Grifone Grosseto Calcio

Massimo Silva

SERIE C

L'uomo di ghiaccio Silva si è preso il Grifone

21.10.2014 - 16:31

0

L’uomo che non si scompone mai. Mister Massimo Silva è questo. Nonostante le pressioni e le voci non ha mai perso il sorriso e anche la voglia di scherzare, ma neppure di spiegare le sue idee. E questo è l’aspetto anche più importante. Eppure la sua panchina nell’ultimo mese ha traballato e anche parecchio. Mite fuori e sicuramente determinato dentro lo spogliatoio il tecnico sembra essere, almeno per il Grosseto, l’uomo giusto al momento giusto. In una piazza in cui alla prima difficoltà si inizia a parlare di esonero, con un presidente che su questo è un vero specialista, con una rosa costruita in fretta e furia, ampia, ma allo stesso tempo limitata in alcuni ruoli. E soprattutto in un campionato che stava per prendere il via al momento del suo arrivo, Massimo Silva è riuscito a guidare la nave biancorossa in tutti i tipi di mare, da quello calmo e piatto a quello sicuramente agitato, fino a quello tempestoso degli ultimi giorni. E tutto questo si è tradotto in risultati che sono sicuramente positivi, addirittura eccellenti considerando quelli centrati fuori casa e le premesse di inizio stagione. E ad oggi il Grosseto che partiva per salvarsi va considerato sicuramente una delle squadre che possono giocarsi traguardi importanti. Dati alla mano i 14 punti dopo nove gare sono cinque in più rispetto al Grosseto che alla nona giornata, nel 2006, esonerava Massimiliano Allegri. Quel Grosseto alla fine vinse il campionato con un girone di ritorno clamoroso in quanto a numero di punti fatti. Ma al momento fare certi paragoni non ha senso. Quello che è evidente è che il Grosseto di Silva, anche dovendo crescere, ha sempre mosso la classifica, ad eccezione della prima giornata contro la Pro Piacenza, quando davanti mancavano Pichlmann e Torromino, e non c’erano Formiconi squalificato o Morero. Tanto per fare alcuni nomi. Insomma il tecnico è riuscito a dare alla squadra la giusta mentalità. Non è andato in affanno, è rimasto fedele alla difesa a tre ed ha spostato di poco e gradualmente gli equilibri della squadra. Sempre in funzione delle condizioni fisiche. Il Grifone difensivista dell’inizio è diventato una squadra più equilibrata, passando dal 3-5-2 al 3-4-1-2, per tornare ad un 3-5-2 che sembrava quasi disegnato con un 3-3-2-2 a Pisa e che è stato in grado di fare la partita, ma anche di disorientare un volpone della categoria come Piero Braglia. Risultati alla mano dunque tutto parla a favore di Silva. Adesso si attendono i successi in casa. Se inizieranno ad arrivare quelli sembra evidente che le prospettive del Grosseto in questo campionato potrebbero diventare decisamente importanti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015