Via l'amianto, ecco quanto costano i lavori

La provinciale della Giannella

Orbetello

Via l'amianto, ecco quanto costano i lavori

31.01.2015 - 21:12

0

L’ultima mobilitazione che sta interessando diversi centri della Costa d’Argento, da Orbetello a Capalbio passando per l’Argentario, si chiama amianto. Finalmente non ci sono più tracce di eternit alla Marinella di Porto Santo Stefano. Il ristorante Il Palombaro, che lo conteneva sul tetto, è stato demolito, il materiale cancerogeno smaltito da una ditta attrezzata e conferito in un luogo apposito. Stessa soluzione per le casette abusive della Fenigilia: amianto portato via con un’operazione a sé e costi lievitati in corso d’opera. Ma non si poteva fare altrimenti e adesso il rifiuto pericoloso dev’essere condotto fuori dalla Giannella, altro paradiso dei bagnanti, e dalla Torba, dove era invece all’interno di una delle poche industrie della zona sud, la Eurocom che fu distrutta da un incendio.
Per quanto riguarda la strada della Giannella, il Comune ha ricevuto diverse segnalazioni riguardo alla presenza di numerosi materiali (lastre e manufatti) abbandonati e contenenti amianto. Accanto a questi anche diversi rifiuti speciali e ingombranti che devono essere rimossi con le dovute precauzioni. Come impresa appaltatrice della particolare pulizia, il Comune ha individuato la società Sei (Servizi ecologici impianti) Toscana srl, già gestore unico del servizio integrato rifiuti di tutti i comuni del province di Arezzo. Siena e Grosseto. Per un importo complessivo di 1.464 euro, Sei provvederà alla messa in sicurezza, rimozione e smaltimento dei materiali contenenti amianto, speciali e ingombranti lasciati sulla strada frequentatissima da quanti raggiungono l’omonima spiaggia.
Decisamente più complessa la situazione dell’Eurocom alla Torba di Capalbio. Lo stabilimento siderurgico oltre dieci anni fa subì un incendio che ne aggravò la situazione. Dopo la bonifica interna dei locali, rimane adesso da fare una ricognizione per la quale l’Amministrazione comunale ha stipulato un contratto con la ditta Stega di Viterbo per i prelievi, l’analisi e la relazione finale a un costo di 50mila euro più Iva e altre spese. Terminate queste bonifiche, la situazione della zona sud dovrebbe tornare alla normalità.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015