"Più sicurezza nelle strade": 600 firme, Barbanella in rivolta

Grosseto

"Più sicurezza nelle strade": 600 firme, Barbanella in rivolta

14.07.2015 - 16:10

0

Quella strada è pericolosa, servono lavori per aumentare la sicurezza dei cittadini e la vivibilità della zona”. A Barbanella la canicola non appanna la voglia di farsi sentire e così il quartiere insorge per chiedere all’Amministrazione comunale di intervenire prontamente per sistemare via Giusti. Lo fa non con le parole, ma con una petizione promossa da tre cittadini - Matteo Della Negra, Bruno Toncelli e Roberto Carlettini - che in un solo giorno ha raccolto 400 firme, è già arrivata a 600 e si può trovare praticamente in tutte le attività commerciali dell’area, che hanno aderito in modo massiccio e convinto alla protesta. Che il problema non sia una boutade estiva lo testimonia il fatto che già nelle scorse settimane un negozio di frutta e verdura si era mosso in modo autonomo, attivando una petizione su carta libera per chiedere i lavori in via Giusti e raccogliendo il consenso di un’ottantina di grossetani.

“La petizione non vuol essere solo uno strumento di protesta - spiega Della Negra - ma anche l’occasione per rivolgere all’Amministrazione alcune proposte, nello spirito di quella democrazia partecipata di cui si parla nello stesso regolamento dell’ente. In via Giusti esistono varie problematiche legate alle strisce pedonali, all’alta velocità dei mezzi in transito, al fatto che buona parte della popolazione residente è composta da anziani, con tutte le conseguenze immaginabili negli attraversamenti pedonali. Chiediamo quindi che siano rifatte tutte le strisce pedonali colorandole, magari di rosso, per renderle più evidenti, che siano rialzate come già avvenuto in viale della Repubblica, che sia collocata un’isola salvagente in mezzo alla carreggiata e che sia aumentata la larghezza del marciapiede all’altezza degli attraversamenti”. Una serie di accorgimenti per garantire più tutela a chi decida di avventurarsi nel passare da un lato all’altro della strada. “Sono interventi che si possono realizzare per rendere il quartiere più vivibile e ridurre le situazioni di pericolo”, commenta Della Negra. In fondo alla petizione c’è un link che rimanda a una ricerca dell’Aci sul modo di realizzare le strisce pedonali.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia
Lo stop a Paolo Savona

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia

Con un comunicato ufficioso il Quirinale ha fatto sapere di non accettare diktat sul ministero dell'Economia da parte di Matteo Salvini e Luigi Maio, di fatto sbarrando la porta al professore Paolo Savona. Verto che la Costituzione prevede un confronto fra il premier incaricato (il professore Giuseppe Conte) e il capo dello Stato (Sergio Mattarella) sulla squadra ministeriale. E per i compiti del ...

 

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015