La Cgil: "Occupati al minimo storico e licenziamenti in aumento"

Grosseto

La Cgil: "Occupati al minimo storico e licenziamenti in aumento"

27.07.2015 - 15:04

0

Quella economica in provincia di Grosseto secondo la Cgil è "una situazione straordinariamente grave". Per questo la Camera dei Lavoro ha convocato un attivo provinciale prima delle ferie.  "In un anno la disoccupazione diminuisce dell’1%, si raggiunge il minimo storico delle persone complessivamente occupate a qualche titolo (92.000), aumentano i licenziamenti collettivi, mentre la crescita delle assunzioni a tempo indeterminato nonostante gli incentivi rimane esigua e va depurata da tutti i lavoratori che, ad esempio, hanno effettuato un semplice cambio di appalto, vedendo peggiorata la loro condizione - spiega Claudio renzetti, segretario provinciale - Oppure dagli stagionali che per una furbata tutta italica sono stati assunti a tempo indeterminato a tutele crescenti per provare a prendere l'incentivo statale ma verranno licenziati come sempre a fine stagione. A questo si aggiunge il boom dei vaucher in agricoltura, commercio e turismo, ma anche nei servizi, con tutto quello che ne conseguirà: nessuna disoccupazione e ulteriore impoverimento".

Questo con i tempi indeterminati oltre 10 punti sotto alla media regionale e i tempi determinati e precari oltre 10 punti sopra. "In un quadro caratterizzato dalla caduta del reddito medio relativo e dal basso valore aggiunto procapite - dice Renzetti - i 30.000 disoccupati maremmani rischiano di diventare quasi strutturali. Pur in presenza di moltissimi accordi difensivi che abbiamo sottoscritto e che hanno evitato una ecatombe, perché la caduta produttiva nel territorio è stata di gran lunga più alta rispetto a quella occupazionale".

Nel suo lungo intervento Renzetti ha anche messo in evidenza che solo il 7% del Pil deriva dal turismo, mentre l’industria con il 6,9% incide per metà della media regionale. Dati su cui pesa senza dubbio il diffuso gap infrastrutturale.

«Per questi motivi la Cgil aprirà una vera e propria “campagna d’autunno”, che ai primi di settembre inizierà con la mobilitazione massiccia contro la chiusura dei piccoli uffici postali. Il filo conduttore sarà la difesa del lavoro e del potere d’acquisto di lavoratori, disoccupati e pensionati. "Ci occuperemo di infrastrutture, contratto d’area sull’agroindustria, realizzazione del Centro nazionale per gli Etruschi e conferenza sull’area industriale del Casone, ma anche di sanità, acqua e ciclo dei rifiuti, fino a rilanciare la contrattazione sociale per tutelare le fasce più deboli della popolazione rispetto a servii sociali, tassazione locale e livello delle tariffe - anticipa Renzetti - Lo abbiamo detto più volte, riferendoci anche alla politica: non c’è più tempo da perdere. Noi da settembre inizieremo un’ulteriore fase di mobilitazione, confronto e proposta, cercando sempre la sintesi unitaria con Cisl e Uil, convinti del fatto che l’unione fa la forza e che la condivisione d’intenti non possa che fare l’interesse del territorio".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia
Lo stop a Paolo Savona

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia

Con un comunicato ufficioso il Quirinale ha fatto sapere di non accettare diktat sul ministero dell'Economia da parte di Matteo Salvini e Luigi Maio, di fatto sbarrando la porta al professore Paolo Savona. Verto che la Costituzione prevede un confronto fra il premier incaricato (il professore Giuseppe Conte) e il capo dello Stato (Sergio Mattarella) sulla squadra ministeriale. E per i compiti del ...

 

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015