Venduti i macchinari Eurovinil

GROSSETO

Venduti i macchinari Eurovinil

22.10.2014 - 12:52

0

Se mai ci fossero stati dubbi, la Survitec li sta sciogliendo uno dopo l’altro. La multinazionale inglese proprietaria dell’Eurovinil in questi giorni ha infatti definito la cessione di 16 macchinari del reparto saldatura, utilizzati per la produzione delle tende. Un settore per il quale la dismissione è stata annunciata da mesi e che ha portato all’introduzione della cassa integrazione per un anno nell’azienda di via Genova, dove continua soltanto il lavoro riguardante la revisione delle zattere, che impegna a turno una minima parte delle maestranze e che, con il finire dell’estate, andrà progressivamente diminuendo. “E’ vero, ci siamo informati e abbiamo verificato la cessione di 16 macchinari della saldatura per il reparto tende”, conferma Roberto Franceschetti della Uil.
“L’azienda aveva già anticipato questa possibilità nell’ultima riunione, dicendo che si sarebbe ritenuta libera di vendere alcuni macchinari - dice Fabio Della Spora di Femca Cisl - Quando accadono eventi di questo tipo non è mai positivo, ma non credo che sia il male più grosso. Qui serve qualcuno che rilevi l’azienda, se poi entra e trova 16 macchinari su 60 in meno non è un dramma”. Secondo la Survitec le attrezzature cedute erano tra quelle più vecchie, ormai non più funzionali all’attività di un ramo tolto dal mercato nonostante ci fosse ancora spazio per commesse e lavoro. “quando gli inglesi sono arrivati a Grosseto la multinazionale non produceva tende, negli anni d’oro hanno proseguito, ma appena i conti sono andati in rosso di qualche milione hanno fermato la produzione”, rivelano le associazioni sindacali. Ma questo è un refrain che va avanti da mesi e a poco servono le considerazioni su una gestione quantomeno discutibile di risorse e ambiti dirigenziali. Il ramo tende non esiste più e nelle ultime settimane l’Eurovinil ha rifiutato una commessa da un vecchio partner europeo per la produzione di archi da tenda, che avrebbe potuto assicurare un paio di mesi di produzione, perché ritenuta sconveniente. Adesso quel che conta è il futuro di oltre 80 lavoratori che tra un anno rischiano di entrare nel tunnel della mobilità. La situazione però non si smuove. Il Ministero continua a fare orecchie da mercante e, a quanto si apprende, la Survitec avrebbe già “bocciato” otto advisor, figure professionali in grado cioè di fare da intermediari per sondare il mercato e cercare possibili compratori. Gli otto, tutti stranieri, dopo una prima selezione erano rimasti in due, “...ma l’azienda - dice Franceschetti - si è tirata indietro ritenendo troppo alti i costi a fronte di advisor che non davano garanzie”. Adesso sarebbe spuntato un nono nome, di un italiano, ma la trattativa pare essere ancora in alto mare.
Intanto a Grosseto si prepara la protesta in piazza. I sindacati stanno chiedendo i permessi per installare una tenda in piazza Dante ed è già iniziata la preparazione di alcuni striscioni. “Forse inizieremo già a fine mese”, dicono i sindacati. Anche se tutti sanno che il problema, per essere risolto positivamente, va portato in ben altre piazze.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015