Manciano

Un momento del consiglio comunale

Manciano

Bilancio di previsione, nessun aumento delle tasse

29.04.2015 - 17:04

0

In consiglio comunale stato approvato il bilancio di previsione 2015 del Comune di Manciano. “I pesanti tagli effettuati dal Governo – spiega l’assessore al Bilancio, Giulio Detti - con l’approvazione della legge di stabilità del 2015, hanno reso molto complicato il lavoro di predisposizione del bilancio di previsione. La nostra amministrazione, riducendo le spese correnti e di personale, grazie anche a una virtuosa operazione sui residui è riuscita a evitare pesanti manovre tributarie. Negli ultimi anni, infatti, i trasferimenti statali a beneficio del nostro ente si sono ridotti in maniera consistente, fino ad arrivare nel 2014 a un sistema per cui sono più le risorse del gettito delle tasse locali (Imu categoria D) che vanno al governo centrale, rispetto ai trasferimenti statali messi a disposizione del Comune”. “Purtroppo questo bilancio – afferma il sindaco di Manciano, Marco Galli - è stato approvato in seconda convocazione vista l’assenza giustificata di tre membri di maggioranza. L’obiettivo politico della nostra amministrazione, era quello di riuscire a chiudere il bilancio senza aumentare la pressione tributaria: obiettivo centrato. L’operazione di revisione della spesa corrente, effettuata dall’esecutivo, è stata continua. Mi sento di fare un appello a tutta la maggioranza consiliare per un maggiore senso di responsabilità che tutti dobbiamo avere, soprattutto nei confronti dell’elettorato”. “Nessuna aliquota tributaria – continua l’assessore Detti - verrà aumentata (in teoria si potrebbe agire sullo 0.8 della Tasi e sullo 0.1 dell’Irpef) e verranno confermate tutte le agevolazioni tariffarie sui servizi scolastici e sul sociale. Inoltre, abbiamo chiuso un consuntivo con un importante avanzo di amministrazione - conclude Detti – di cui 190mila euro spendibili in opere pubbliche, grazie a un’intelligente gestione del patto di stabilità che mette il nostro ente nelle condizioni di investire”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia
Lo stop a Paolo Savona

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia

Con un comunicato ufficioso il Quirinale ha fatto sapere di non accettare diktat sul ministero dell'Economia da parte di Matteo Salvini e Luigi Maio, di fatto sbarrando la porta al professore Paolo Savona. Verto che la Costituzione prevede un confronto fra il premier incaricato (il professore Giuseppe Conte) e il capo dello Stato (Sergio Mattarella) sulla squadra ministeriale. E per i compiti del ...

 

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015