In piazza contro l'Autostrada

Grosseto

In piazza contro l'Autostrada

26.10.2014 - 17:50

0

Un motocarro messo di traverso e addobbato con bandiere e manifesti, accanto un tavolo con la scatola per la raccolta dei fondi per le iniziative legali e il “No Sat-day” può andare in scena. Piazza Dante è presidiata dalle forze dell’ordine ma la manifestazione fila via senza problemi. Complice la giornata di sole e gli stand di “Piazze d’Europa” lì accanto, si vedono molte famiglie con passeggini al seguito con tanto di gelati e palloncini colorati. Sul palco Nicola Caracciolo, ambientalista grossetano dai nobili natali, presidente onorario di Italia Nostra, apre la manifestazione ricordando i motivi del No all’autostrada e quelli, al contrario, della richiesta di messa in sicurezza dell’Aurelia. In piazza molti parlamentari e sindaci. Monica Paffetti ripercorre la strada - lunga e tortuosa ma anche segnata da tragedie - che ha portato oggi in piazza, per l’ennesima volta, tantissime persone. Lo stesso il senatore di Sel Massimo Cervellini: “Tra pochi giorni ricorre l’anniversario dell’alluvione del 2012, ed è di una settimana fa l’ennesima tragedia con due donne morte. Se quella bomba d’acqua avesse colpito un po’ più a valle saremmo qui a piangere una tragedia ancora maggiore. Non vogliamo l’autostrada, nessuno la vuole, a cominciare dai cittadini che lungo l’Aurelia vedrebbero spazzate via le loro attività agricole. Non vogliamo una strada privata fatta con soldi pubblici, mettiamo in campo invece tutte le nostre forze per la messa in sicurezza dell’Aurelia”. Sul palco, intanto, arriva il sindaco di Livorno, il grillino Filippo Nogarin che esordisce: “E’ uno scandalo pensare all’autostrada che porterebbe solo un aggravio di costi per i cittadini. Non serve e non la vuole nessuno. Quello che serve e l’adeguamento, l’autostrada farebbe solo gli interessi di alcuni, non certo quelli dei cittadini”. Sceso dal palco Nogarin, interpellato sulla contrapposizione in atto con il sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi a proposito della presidenza dell’Autorità idrica toscana, taglia corto: “Quel posto spetta a me”. E’ poi la volta di Marco Sabatini, ex vice presidente della Provincia di estrazione Sel: “Non è la battaglia ideologica di un partito, ma una volontà popolare che da sempre difendiamo”. In piazza c’è anche Angelo Scola di Italia nostra. Dal palco un grazie a tutte le associazioni. Piano piano la piazza si riempie di persone, un gruppo è arrivato in corteo da Borgo Carige capitanato dal sindaco Luigi Bellumori. Vasta la rappresentanza di Cinque Stelle che mercoledì, in consiglio, attende al varco il sindaco Bonifazi, visto che c’è da votare una loro mozione sull’autostrada. “I cittadini contano, le manifestazioni contano e chi ci governa ne è consapevole - affermano i grillini -. Diversamente non si spiega l’improvvisa trapelanza di indiscrezioni apparse su i giornali a due giorni dalla grande mobilitazione”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...