Concordia:  La Procura dice no a un nuovo interrogatorio di  Domnica 
“La sua presenza a Grosseto non è più necessaria"

Grosseto

Concordia: La Procura dice no a un nuovo interrogatorio di Domnica
“La sua presenza a Grosseto non è più necessaria"

25.10.2014 - 15:54

0

Domnica Cemortan non sarà convocata di nuovo dalla Procura di Grosseto. Lo ha detto in maniera definitiva Francesco Verusio, come si poteva ipotizzare e come il Corriere aveva scritto, proprio sentendo lo stesso procuratore, che ha respinto l’istanza presentata dai legali di “Giustizia per la Concordia”, gli avvocati Massimiliano Gabrielli, Alessandra Guarini e Cesare Bulgheroni che assistono alcune parti civili. Gli avvocati avevano già chiesto alla ex amante di Francesco Schettino, che si trovava in plancia con il comandante la sera della tragedia della Concordia all’Isola del Giglio, di incontrarli nel loro studio milanese e sembrava che la ballerina avesse accolto l’invito. Poi ci ha ripensato e non si è presentata, facendo sapere però che sarebbe stata disponibile a parlare con gli avvocati, a farsi di nuovo interrogare, ma non in uno studio bensì al Teatro Moderno di Grosseto, dove il processo contro l’unico imputato Schettino viene celebrato. E così Gabrielli, Guarini e Bulgheroni, martedì scorso, a inizio udienza, hanno presentato alla Procura la richiesta di convocare di nuovo Domnica Cemortan, dopo le sue dichiarazioni in televisione e su un settimanale, nelle quali aveva parlato di un elicottero che avrebbe preso in consegna una grossa borsa, “salvata” da Schettino dalla nave Costa Concordia che stava affondando, con la complicità di qualcuno. Come dicevamo Verusio, queste le parole che ci ha detto: “Non sentirò la Cemortan che non interessa alla Procura. La moldava in cerca di visibilità, ha già reso ampia testimonianza, ha risposto a tutte le domande e il suo interrogatorio si è concluso. La sua presenza a Grosseto non è più necessaria”. Quindi Domnica Cemortan non sarà sentita né dalla Procura di Grosseto né dagli avvocati (a meno che la ballerina ci ripensi e si presenti nello studio milanese dei tre legali): l’istanza ex articolo 391 bis del codice di procedura penale non ha avuto esito favorevole.
Duro il commento dell’avvocato Massimiliano Gabrielli: “Per la Procura di Grosseto - ha detto il legale - il procedimento contro i vertici di Costa e Carnival deve essere chiuso. Ancora una volta pare proprio che gli inquirenti non siano minimamente interessati ad approfondire i temi di eventuali responsabilità a carico dei vertici di Costa Crociere, in più occasioni e modi suggeriti dalle parti civili”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...