Scomparsa di Danilo Manenti, ricerche disperate lungo la costa

GROSSETO

Scomparsa di Danilo Manenti, ricerche disperate lungo la costa

10.10.2014 - 13:02

0

Proseguono le ricerche a Marina di Grosseto di Danilo Manenti, scomparso da casa il 1° ottobre. Dopo il ritrovamento del cappellino, asciutto, sulla spiaggia della costa di Marina, cappellino che è stato rinvenuto da un gruppo di volontari grazie alla coordinazione dalla Prefettura di Grosseto con le forze dell’ordine, le operazioni di ricerche su tutto il territorio non si sono fermate un attimo. Senza sosta infatti le battute di ricerca per trovare traccia del 48enne impiegato della Asl 9, scomparso proprio dalla frazione balneare. Da alcuni giorni è impegnata anche la Guardia Costiera, i cui militari hanno iniziato a perlustrare la zona lungo la costa con i gommoni, con l’utilizzo anche dei sommozzatori per vedere di trovare un indizio che possa far risalire al tragitto compiuto dall’uomo. “Danilo - sostiene la sorella Loreta fin dal primo giorno - soffre di cuore. Speriamo di non arrivare troppo tardi. A questo punto l’importante è davvero trovarlo”.
Sull’auto di Manenti, lasciata in sosta lo stesso giorno in cui Danilo è scomparso, è stato trovato un biglietto che farebbe pensare a un gesto disperato. Ma si tratta soltanto di ipotesi, nessuna certezza per ora. Rimangono nel frattempo in campo tutte le forze possibili coordinate dal tavolo tecnico della Prefettura: agenti a cavallo, elicotteri, sommozzatori e unità cinofile. Per quest’ultime, dopo i cani dei vigili del fuoco e quelli del soccorso alpino, sono arrivati già da qualche giorno anche gli animali in dotazione alla Polizia. Intanto i familiari sono stati contattati anche dalla trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, che da due giorni ha inserito nel proprio sito internet foto e dati anagrafici e fisici di Danilo Manenti, che si possono trovare anche nel volantino distribuito dalla famiglia sia nel capoluogo che nella località balneare. “Speriamo che con questa diffusione si riesca a fare il possibile”, continua disperata la sorella.
“La speranza è sempre viva dentro di noi - continua Loreta - ma naturalmente il ritrovamento del cappellino ci ha veramente buttati giù di morale e siamo sempre più distrutti da questa tremenda situazione. Le ricerche ora come ora sono comunque sempre attive sia per mare che per terra, noi da qui non possiamo fare altro che sperare e pregare”. E intanto oggi si contano sette giorni senza Danilo Manenti a casa.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015