Pasquavela flop, adesso piovono le critiche

Monte Argentario

Pasquavela flop, adesso piovono le critiche

09.04.2015 - 10:46

0

L’Argentario rischia di perdere uno degli eventi sportivi che dalla bellezza di 28 anni riesce ad anticipare la stagione turistica di almeno un paio di mesi. Proprio così, appena finite le vacanze è scattato l’allarme- Pasquavela che pare sia stata un vero flop. Un allarme serio perché a lanciarlo non sono i contestatori in servizio permanente effettivo della maggioranza, ma gli stessi partecipanti. Sia locali, che provenienti da lontano. Gente, insomma, che non avrebbe alcun interesse a sminuire un avvenimento a cui, peraltro, ha contribuito con la partecipazione, purtroppo l’ultima, annunciano alcuni.
L’unica attenuante, da tutti riconosciuta, è stata il maltempo per il quale nessuno può fare nulla. Anche se, vista la stagione bizzarra, due soluzioni alternative si potevano studiare per quanto riguarda l’organizzazione degli avvenimenti collaterali a terra. La crisi, è l’opinione espressa dai velisti anche sui siti specializzati come amicidellavela.it, c’entra poco. D’altra parte chi possiede certe imbarcazioni non si trova certo in difficoltà economiche. E allora occorre guardare oltre per capire i motivi di una 28esima edizione di Pasquavela definita “povera e sottotono”. Poche le barche iscritte, 45 tra Altura e J. Segno di una disaffezione che si manifesta già da qualche anno o di una scarsa pubblicizzazione dell’evento.

Per approfondire leggi anche: E' TEMPO DI PASQUAVELA ALL'ARGENTARIO


Indiscutibile le quantità bassa, gli esperti si trovano in disaccordo sulla qualità dei partecipanti, per alcuni scarsa, per altri ottima. A risollevarla c’è comunque il campo di gara definito, all’unanimità, stupendo: una delle poche note positive, insieme all’efficienza del comitato e all’ospitalità offerta dalla Yacht Club Santo Stefano. Aspetti lodevoli che non sono bastati a salvare la Pasquavela 2015 per la presenza di più numerose lacune. Un velista, ad esempio, individua la riduzione dei giorni di regate, da quattro a tre, con il costo invariato (a conti fatti, significa un aumento del 25%), il costo altissimo del lavaggio della carena (130 euro per 15 minuti) e le alte spese di vitto e alloggio, non essendoci convenzioni con ristoranti ed alberghi. E poi gli eventi collaterali, praticamente nulli. Dal piazzale dei Rioni sono spariti i gazebo sotto i quali si accoglievano gli equipaggi con i familiari, si organizzavano i briefing, pasta party, serate mondane con i vip appassionati di vela. “Quest’anno - racconta uno sportivo venuto da fuori - niente pasta, solo qualche birra in un cesto. Nessun evento sociale, solo una cena al circolo in cui c’era una scodellona di pasta e una bottiglia di Coca Cola”. Insomma, Pasquavela sembra che stia sfuggendo di mano all’Argentario. E sarebbe una perdita gravissima. “Lo hanno detto anche al briefing - ribadiscono gli appassionati - fateci pubblicità perché Pasquavela sta morendo”. Ad affermare invece che l’avvenimento clou della primavera gode di ottima salute è il sindaco Arturo Cerulli che si è reso conto dell’esito della tre giorni durante la cerimonia di premiazione. “Personalmente - posta sul suo profilo e sul gruppo della maggioranza aperti su Facebook - non ho visto nessuno amareggiato. Non saprei... certo che come Pasqua l’Argentario poteva offrire un tempo migliore”. E, a proposito di tempo, ora sta arrivando quello di pensare al 2016 con un primo obiettivo: portare almeno a 60 il numero degli iscritti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015