Laguna in lutto

ORBETELLO

I ricordi della gente di Orbetello della grande Virna

20.12.2014 - 12:15

0

Se da giovedì scorso il mondo del cinema piange le doti artistiche e la bellezza dell’attrice Virna Lisi, scomparsa a 78 anni, a Orbetello c’è chi si emoziona al ricordo della “donna” Virna Lisi, colei che sapeva dare e ricevere affetto e farsi toccare il cuore dalle storie vere, fatte di un amore assoluto, che va persino oltre la morte. E’ il caso di Bruno Solimeno che la bionda dal sorriso più amato la conosceva da anni come frequentatrice abituale della struttura turistica di Porto Ercole in cui lavorava. Un giorno, Solimeno fece leggere alla Lisi il manoscritto in cui raccontava il suo matrimonio, breve, meraviglioso e drammatico, con Patrizia. Bruno e Patrizia sono stati insieme nove anni, stretti da una legame unico che si è fatto ancora più forte dall’agosto del 2007 quando per la donna è iniziato il calvario della malattia. Quella che sembrava una banale cisti, qualche mese dopo l’asportazione si rivelò un tumore alle ovaie della forma più aggressiva. Tanta sofferenza e Bruno sempre con lei a sorreggerla moralmente e fisicamente fino al culmine: la decisione di sposarsi, di giurarsi davanti a Dio amore eterno, quando si sapeva che quello terreno stava per finire. Il sì pronunciato da un letto dell’ospedale e 19 giorni dopo, il decesso. Virna Lisi rimase folgorata da quelle pagine che nel 2010 diventarono il libro intitolato “Un sogno: il nostro amore bellissimo”, di cui l’attrice ha voluto curare la prefazione. E anche da quelle poche righe emerge tutta la sua umanità. “Se esiste ancora l’amore...Quell’amore, la storia di Bruno e Patrizia, ne è l’esempio”, scrive, tra le altre cose, colei che per amore ha rifiutato lo star system holliwoodiano. E oggi Solimeno si commuove a ogni immagine e ricordo della Lisi che lo riporta alla sua adorata Patrizia. Così come si emoziona il figlio che sul gruppo Facebook del libro posta un sentito “non potrò che continuare a ringraziarti per il bel pensiero riguardo il libro su mia madre. Ora avrai la possibilità di conoscerla”. Gioioso è il ricordo di Virna Lisi che arriva dal Giglio attraverso il sindaco Sergio Ortelli che torna con la mente alla serata in cui si trovò a condividere il palco del premio Santa Caterina d’oro. “Una splendida donna che ha segnato la storia del cinema italiano - commenta Ortelli - splendida al cinema e splendida, oltre che affascinante, di persona. Nell’occasione venne premiata insieme alla popolazione gigliese ed espresse nei nostri confronti parole indimenticabili”. Dalle vicende umane allo spettacolo: lacrime di dolore e di gioia per una donna che sapeva condividere tutti i sentimenti con la stessa intensità.[CHIUSURA] B

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015