Marsiliana

Il presidente Fabio Bellacchi insieme al sindaco di Magliano in Toscana Diego Cinelli

Orbetello

Alluvione, il presidio a Marsiliana continua. Al via i lavori

24.10.2014 - 21:01

0

Il presidente del Consorzio Bonifica Toscana sud Fabio Bellacchi, ha incontrato questa mattina i manifestanti a Marsiliana. Un centinaio di persone ad aspettarlo, tanta era l’attesa di sapere dall’uomo che più di ogni altro, dopo l’ennesimo evento alluvionale, è finito nel mirino. Nonostante l’adrenalina di alcuni, per certi versi giustificata, molti dei presenti a Marsiliana hanno subito sulla loro pelle almeno un alluvione, altri per ben due volte hanno avuto a che fare con quella che è una catastrofe. L’incontro comunque è avvenuto in un clima di grande serenità. Alla fine, quindi, anche se con un po’ di ritardo rispetto all’orario previsto Bellacchi si è materializzato insieme al tecnico del consorzio Massimo Tassi. La domanda dei manifestanti presenti, ma anche di molti tra quelli che abitano tra Manciano e Albinia, passando per Sant’Andrea, Marsiliana e Polverosa, era scontata, forse troppo. Ma sempre maledettamente attuale: “quando partono i lavori”. E ancora: “occorre farli partire quanto prima, velocizzare al massimo gli interventi”. Bellacchi, di fatto non ha detto nulla rispetto a quanto non avesse affermato nei giorni immediatamente dopo l’evento alluvionale del 14 ottobre scorso, la novità di oggi rispetto alle dichiarazioni precedenti deriva “da un assist” fornitogli da Antongiulio Vivarelli Colonna che durante una riunione infuocata a Polverosa aveva proposto di lasciare come sono gli argini di destra e rinforzare invece quelli di sinistra. Un modo questo, che nel caso di nuove forti piogge e eventuali piene permetta all'acqua di trovare sfogo nei campi dello stesso Vivarelli Colonna e non verso la dove vi sono abitazioni e paesi. I lavori sull’argine di sinistra del fiume sono praticamente partiti nella mattinata di ieri. Tra le richieste dei manifestanti, prese in considerazione dal presidente del Consorzio, quella di ripulire al più presto il letto del fiume, in special modo dalle piante che ostruiscono il passaggio dell’acqua, fanno da rimbalzo. Poi le parti si sono dati appuntamento ad un prossimo incontro pubblico con tutta la popolazione in modo da rendere partecipi i cittadini di queste zone e far capire in che modo il consorzio intenda muoversi, anche recependo proposte. Tra i partecipanti all’incontro il sindaco di Magliano in Toscana Diego Cinelli, che si dice amareggiato per il fatto che sia l’unico sindaco presente. “Onestamente - attacca Cinelli - mi sembrava logica e quanto mai opportuna la presenza del sindaco di Manciano Galli e di quello di Orbetello Paffetti. Non riesco a capire come e perchè possano essere mancati ad un appuntamento cosi importante, anche nel rispetto dei manifestanti, molti dei quali sono cittadini di Albinia e Marsiliana due delle frazioni martoriate dalle alluvioni. Non voglio fare polemica, certo che questa cosa mi ha colpito”. Sindaco, al di la di questa sua puntualizzazione è rimasto soddisfatto di quanto detto dal presidente del Consorzio? “Onestamente non ha detto nulla di nuovo rispetto a quanto non avesse già affermato. Siamo nelle condizioni in questo momento, di credere nella sua buona fede, che però ora vogliamo che ci dimostri con i fatti. Noi intanto stiamo sul chi va là, in attesa anche dell’incontro di mercoledì prossimo con il Prefetto di Grosseto. Solo dopo quell’incontro potremo tirare definitivamente le somme, capire se stiamo andando tutti nella stessa direzione, che oggi più che mai è quella di scongiurare che certi tragici accadimenti possano presentarsi di nuovo”. Il presidio intanto a Marsiliana va avanti. Tutti sono concordi nel continuare in questa protesta pacifica almeno fino a quando non ci saranno assicurazioni precise anche dal Prefetto nell’incontro di mercoledì 29 ottobre.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...