Confagricoltura: "Dopo l'alluvione ancora nessun intervento"

Jacopo Giannuzzi Savelli

Grosseto

Confagricoltura: "Dopo l'alluvione ancora nessun intervento"

20.09.2015 - 15:58

0

Sull’alluvione di agosto il vicepresidente di Confagricoltura Grosseto, Jacopo Giannuzzi Savelli, lancia un grido di allarme perché a oggi ancora nessun intervento è stato operato relativamente al ripristino degli alvei della rete idrografica principale e secondaria. “Mi stupisco di come si stia tergiversando e non si metta immediatamente mano agli interventi sugli alvei interessati ai fenomeni alluvionali del 24 agosto. Dopo alcuni incontri con le autorità e le associazioni, come Confagricoltura richiediamo un’immediata accelerazione in merito alla realizzazione dei programmi che interessino tutti i fiumi e torrenti oggetto dei fenomeni”.

Giannuzzi Savelli mette poi in guardia affinché quello predisposto non sia un intervento parziale: “Non avrebbe senso - aggiunge - intervenire solo sull’Ombrone per poche centinaia di metri quando gli affluenti come l’Orcia, il Farma, il Merse e anche i torrenti minori vengono esclusi dalla programmazione degli interventi. Vorrei ricordare che i disastri che abbiamo subito sono avvenuti senza che neppure una goccia d’acqua piovesse sui nostri campi. E dunque, che sia il miglioramento della vegetazione ripariale, che sia la sistemazione dell'alveo del fiume e quindi la manutenzione degli stessi, qualcosa va fatto”. Savelli spiega che i terreni, anche se gli agricoltori, compiendo l’ennesimo sacrificio, li volessero risistemare, sono vincolati dalla legge che ne impedisce gli interventi su fiumi e i torrenti. “Oltre ai programmi e ai progetti - continua - serve continuità di azione. Gli interventi spot non servono a nulla, mentre invece è assolutamente imprescindibile pensare alla manutenzione nell’arco del lungo periodo. Una volta partoriti i progetti e i programmi, gli enti pubblici e gli agricoltori interessati potrebbero trovare anche forme di collaborazione per la portare avanti un’opera manutentiva. Del resto, essendo noi agricoltori l’unico baluardo rimasto ancora a salvaguardia di questi territori, che almeno ci venga data la libertà e gli strumenti per poter svolgere il nostro lavoro. Andati via noi queste alluvioni saranno ancora più devastanti e dannose per i centri abitati. Dobbiamo iniziare a pensare al lungo periodo e tutti insieme, con gli enti pubblici, fare qualcosa che abbia una testa e una coda perché l’autunno è vicino e con esso la stagione delle piogge che sempre più spesso funesta i nostri territori”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia
Lo stop a Paolo Savona

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia

Con un comunicato ufficioso il Quirinale ha fatto sapere di non accettare diktat sul ministero dell'Economia da parte di Matteo Salvini e Luigi Maio, di fatto sbarrando la porta al professore Paolo Savona. Verto che la Costituzione prevede un confronto fra il premier incaricato (il professore Giuseppe Conte) e il capo dello Stato (Sergio Mattarella) sulla squadra ministeriale. E per i compiti del ...

 

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015