Maltempo alluvione 2014

Grosseto

Il governatore: "Chiesto lo stato di calamità per la Maremma"

31.10.2014 - 19:55

0

Il governatore Enrico Rossi ha tranquillizzato Emilio Bonifazi e i sindaci dei Comuni colpiti dall'alluvione. "Alla Maremma sarà riconosciuto lo stato di calamità naturale, la richiesta è già stata inviata al Dipartimento nazionale della protezione civile e sarà vagliata dal Consiglio dei ministri". Parole confortanti quelle emerse nel vertice a Firenze dopo che la parlamentare azzurra Monica Faenzi aveva posto il caso dell'esclusione della provincia di Grosseto dal decreto del Consiglio dei ministri del 23 ottobre e dopo la bocciatura del suo Odg al decreto Sblocca Italia. Rossi ha anche chiarito le tempistiche di alcuni lavori strategici: già sabato 1° novembre partirà la rimozione dei sedimenti dall'alveo del fiume Albegna e sarà velocizzata la realizzazione delle tre opere importanti di riduzione del rischio idraulico. "Grazie alla recentissima legge approvata in consiglio regionale - ha detto Rossi -  che ci dice che dopo la dichiarazione dello stato d'emergenza il presidente della Regione può fare il commissario e quindi stilare un elenco di opere di estrema urgenza e farle eseguire in tempi rapidi, aumentano le nostre responsabilità ma questa condizione ci permette di fare più velocemente. L'anticipazione in Toscana dello Sblocca Italia per opere di importo inferiore ai 5 milioni e 200mila euro consente di ridurre i tempi degli interventi strutturali già programmati. Pertanto i lavori per l'argine remoto - ha proseguito Rossi - saranno affidati tra un mese per concludersi a settembre 2015. Possiamo anche far partire le procedure di gara per i lavori dell'adeguamento dei torrenti Magione e Radicata a gennaio, per chiudere il cantiere entro l'estate 2016. Inoltre domattina, appena i sindaci avranno firmato le ordinanze, potranno prendere il via i lavori di escavazione con movimentazione di materiale dall'alveo dell'Albegna. Un'operazione di somma urgenza che finanzia la Regione con un milione di euro e che esegue il Consorzio anticipando le risorse".

Ammontano in tutto a 4 milioni di euro le opere di somma urgenza che sta attuando il Consorzio di bonifica: le tre somme urgenze da 1 milione e 300mila di ripristino dello spaltone dell'Albegna e dell'argine del Magione Radicata, più tutti gli interventi sulla viabilità regionale e provinciale per 1 milione e 600mila euro. A questi 4 milioni si aggiungono i 5 milioni che si chiederanno per i danni ai privati. Nell'incontro è stato deciso che sempre grazie alle disposizioni della nuova legge, si accelerano le attività nella zona di Camporegio. La progettazione è in fase conclusiva e i lavori inizieranno a gennaio 2015 per finire entro l'estate del 2016. L'ammontare dell'importo è pari a 15 milioni di euro: 7,5 carico della Regione e 7,5 a carico di Anas e Rfi che hanno preso l'impegno di fare la loro parte.

Intanto il mondo agricolo chiede "meno diatribe politiche e più fatti", mentre a Marsiliana prosegue il presidio. alcuni rappresentanti sono stati ricevuti da Rossi, ma per sabato 1° novembre è programmata una manifestazione sul greto dell'Albegna con pale e picconi.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Spettacoli

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Massa Marittima

Nel chiostro la mostra omaggio dei ragazzi al maestro Fontana

Sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 17,30 e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2016 la mostra fotografica allestita al Chiostro di Sant’Agostino "Le forme ...

21.09.2015

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

La presentazione

Grosseto

Tre giorni di eventi per celebrare il cavallo

Dal 25 al 27 settembre ritorna il Festival dei cavalli datato 2015. Tre giorni intensi all’insegna dei destrieri nello scenario del Centro militare veterinario di via ...

19.09.2015

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Grosseto

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica Chelli

Con l’avvio del nuovo anno scolastico riprende con slancio anche l’attività della scuola di musica Chelli, che insieme alla scuola d’infanzia San Giuseppe, alla scuola media ...

17.09.2015